"Quando le porte della percezione sono spalancate,le cose appaiono come veramente sono: infinite."(William Blake)

martedì 30 luglio 2013

Sensazioni che affollano la mente (*)

Questa sera uscitina a ritmo veramente "cerebrale", tanto per testare i postumi delle botte subite domenica scorsa. 

Davanti al cancello di casa si è fatto trovare Stefano PN ed insieme siamo partiti per un'oretta su per le colline Conteali. Piccolo Stelvio con un doveroso 22 anteriore e cercando di cambiare il meno possibile, perché il pollice destro scricchiolava ad ogni pressione sul manettino.

Nonostante i dolori, mi sono posto l'obbiettivo di affrontare tratti tecnici, pensando che eventualmente avrei preso un antidolorifico quando sarei rientrato a casa. Quindi, siamo andati a farci una classica Corda...pensavo di trovare un terreno appesantito dal violento nubifragio di ieri pomeriggio ed invece era quasi perfetto, a parte le rocce più esposte del solito e qualche canaletta. Tratto chiuso con "zero penalità" (copyright Pezzo Brothers).

Prima della Pesa di Romagnano abbiamo incrociato Miche che stava cercando di contattarmi per aggregarsi al gruppetto. L'ora un po' tarda, la voglia di una bella birra non filtrata e le mie botte, hanno fatto si che fossimo tutti d'accordo di non allungare troppo il giro e di rientrare a Grezzana abbastanza velocemente.
La luce di questa sera era fantastica e non ho resistito a scattare e condividere in real time qualche foto.

Infatti, ho proposto di risalire fino a Lumiago per la direttissima e poi scendere dalla Colombare e il Vajo delle Saponette. Ammetto che i tratti percorsi erano belli "svajati"per la pioggia di ieri e ho sofferto un pochino, ma non ho mollato e sono arrivato a Grezzana sempre con "zero penalità". 

Sosta al Bar Brothers per l'ottima birra non filtrata, qualche patatina e "quatro ciacole" anche con l'Orlando che si è unito, mentre stava rientrando a casa da un giro su bitume.

Sensazioni fisiche abbastanza buone, tanto che penso proprio di partecipare alla notturna in quota di giovedì prossimo, ed altre che mi stanno sempre più proiettando ad un prossimo, nuovo, step della mia vita pedalatoria.
Se vedemo!!!


(*) da "Una settimana, un giorno" di Edoardo Bennato

Nessun commento:

Posta un commento