"Quando le porte della percezione sono spalancate,le cose appaiono come veramente sono: infinite."(William Blake)

domenica 19 febbraio 2012

Prova ufficiale della Bardolino Bike


Per le poche foto di questa mattina, clicca QUI 

Nel pieno rispetto del mio programma di questo fine settimana, sono partito dalla Contea alle 8.00 in punto per andare al ritrovo fissato per le 9.15 dagli Organizzatori della 1^ Bardolino Bike.  

Strada facendo si sono uniti i 3 amici che hanno aderito alla mia proposta: Lucaling, Davide Princy e Walter. Il ritmo è stato molto brioso per tutta la ciclabile dei canali Camuzzoni e Biffis e ci ha consentito di arrivare con qualche minuto di ritardo rispetto, però, come  al solito, era stato prevista una tolleranza anche per i ritardatari.

Nell'area di partenza della GF, ci siamo trovati in almeno 150, rappresentanti vari Team non solo veronesi. Tra essi molte facce note, dal mio amico d'infanzia, Nicola Marzari, a Federico Viola, a Paolo Floriani e poi, Roberto Pachera, Enrico Bailoni, Diego Vassanelli, Luca Ottaviani, Alberto Beschi, Paolo Bergamini, Matteo (quello che mi ha sverniciato a Locara sul traguardo), ovviamente il Miglio e i due X-Criceti, Tomas e Massimo Tommasi. Ma quello che mi ha fatto più piacere vedere ancora sui pedali è stato Matteo Lonardi, dopo il suo "problemino" al cuore. Insomma tanti amici, con i quali ho avuto modo di scambiare "quatro ciacole" (n.b.: mi scuso con tutti gli altri che non ho citato...).

Il percorso è interessante, l'unica perplessità, condivisa anche con gli altri, è la prima parte che, se da un lato è suggestiva, visto il passaggio in riva al lago, dall'altro potrebbe essere fonte di imbottigliamenti, per alcuni passaggi un po' troppo stretti e delle scale che dovranno essere fatte con le MTB in spalla.

Successivamente  si entra nella mitica Val Sorda e si affronta in salita un bellissimo single track, con qualche guado e con un paio di tratti da fare a piedi. Oggi, poi, la Val Sorda era ancora bella piena di neve e ghiaccio. Questa valletta verrà fatta anche in discesa nel tratto finale della GF...voglio proprio vedere chi avrà il coraggio di fare il salto di quasi un metro ;-)

Dopo aver risalito la Val Sorda, si percorre un bel "mangia e bevi" che ti porta nella zona della Rocca del Garda. Oggi non si sono fatti i sentieri della Rocca in quanto resi ancora impraticabili dalla neve.

Gli Organizzatori hanno fatto trovare un gradito ristoro con the caldo e biscotti, poco prima dell'Eremo dei Camaldolesi. Vista l'ora tarda, noi quattro abbiamo ritenuto più opportuno salutare il gruppone e tornare verso Casa, non prima, però di aver onorato la "pausa brioche" in una pasticceria a Affi...Ringraziamo ancora Walter per averci offerto la pausa.

Abbiamo ripercorso la ciclabile lungo i canali, incrociando nuovamente Tomas e Massimo, che poi li abbiamo salutati a Bussolengo.

Alla diga del Chievo ci ha salutato anche Walter, deluso per essere incappato in una scivolata alla rotonda del cimitero di Bussolengo. Per lui nessun danno fisico, ma un graffio sulla MTB appena riverniciata, tra l'altro molto bella....

Giunti alla fine del lungadige, Davide ha girato sul Ponte Catena per rientrare a casa, mentre io ho proposto a Lucaling di farci una Torricella, perché io avevo intenzione di rientrare in Contea scendendo dai Cavalli. Quindi ci siamo fatti tutta la Lasagna che porta su a S.Mattia e, dopo averlo salutato, ho proseguito scendendo proprio dai Cavalli.

Alle 13.08 ho riposto la Verdona in garage e mi son sentito veramente appagato dei 98 km. percorsi in buona compagnia.

Se vedemo.

7 commenti:

  1. Bella uscita, bello fare la Valsorda ghiacciata con le slick...complimenti per il kilometraggio totale....sei già pronto per le marathon.......;)
    Spero di ritrovarci per fare un'altra pedalata.....;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contaci Federico...Nicola, di solito, mi manda le e-mail con i giri programmati, magari qualche sabato mattina potremmo trovarci, tipo a Affi, e girare insieme...devo tirar su km., visto che mi sono iscritto a qualche marathon :-)
      Se vedemo, ciao.

      Elimina
    2. confermo che anch'io ho goduto a fare la Val Sorda con la mia gomma posteriore "slisa" ;-)

      Elimina
  2. Ritardatario cronico20 febbraio 2012 08:24

    "come al solito, era stato prevista una tolleranza anche per i ritardatari...."
    Queste sono cose che fanno bene al cuore!

    RispondiElimina
  3. E' sempre un piacere vederti :-) vorrei iniziare ad aggregarmi alle uscite del sabato ....se riesco a starvi a ruota. Buon inizio settimana p.f.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo, il piacere è reciproco. Per una pedalata insieme, quando vuoi...l'appuntamento è fisso ed il ritmo rimarrà sempre cerebrale, come anche la "pausa brioche" o "pausa spritz" :-)
      Ciao.

      Elimina